Indice articoli


RINNOVO DELLA PATENTE DI GUIDA

La patente di guida può essere rinnovata a partire da quattro mesi prima della data di scadenza riportata sul documento stesso. L’anticipo della procedura di rinnovo non determina alcuna contrazione del periodo di validità in quanto la successiva scadenza è sempre allineata alla data del compleanno.

Documentazione da produrre all’atto della visita:

Patente di guida
Codice fiscale
Fotografia
formato tessera con immagine frontale (volto non di profilo o inclinato), su fondo chiaro uniforme, non danneggiata o recante scritte, di data non superiore a sei mesi
Ricevuta del versamento di € 16,00
da effettuare sul c/c postale n. 4028 intestato a Dipartimento Trasporti Terrestri – Imposta di bollo (bollettino di c/c prestampato disponibile presso gli uffici Poste Italiane)
Ricevuta del versamento di € 10,20
da effettuare sul c/c n. 9001 intestato a Dipartimento Trasporti Terrestri (bollettino di c/c prestampato disponibile presso gli uffici Poste Italiane)
Ricevuta del bollettino di versamento intestato ad ASL AV / Commissione Patenti
da effettuare sul c/c postale n°15175813 (causale: “Diritto fisso visita medica patente di guida”):
 € 18,60 per patenti di categoria B in caso di soggetti affetti da patologie che non richiedono adattamenti del veicolo (rilasciate da Commissione non integrata);
– € 33,60 in caso di patenti di categoria C/D/E per raggiunti limiti di età o per patologie che non richiedono adattamenti al veicolo
– € 24,80 per patenti di categoria B rilasciate da Commissione integrata da specialista (esperto in problemi e patologie correlate all’assunzione di sostanze psicoattive, diabetologo); patenti speciali per limitazioni derivanti dall’udito
– € 39,80 per patenti di categoria C/D/E da Commissione integrata da specialista (esperto in problemi e patologie correlate all’assunzione di sostanze psicoattive, diabetologo)
– € 30,99 per patenti speciali (BS) rilasciate da Commissione integrata da specialista fisiatra e da ingegnere della M.C.T.C (per limitazioni derivanti dall’apparato locomotore).


Accertamenti clinici
in originale, relativi alla patologia, rilasciati da strutture sanitarie pubbliche
Documentazione relativa a pregressi riconoscimenti di stati invalidanti
Invalidità civile, L. 104/92, causa di servizio, infortunistica INAIL, invalidità INPS etc.)
Certificato anamnestico
rilasciato dal medico curante, se richiesto dalla Commissione.
Sussiste l’obbligo di produrre il certificato anamnestico del medico curante nei seguenti casi:
– conducenti che esercitano l’attività di trasporto di persone o cose o conducono veicoli di peso superiore a 3,5 t.
– soggetti richiedenti revisione o conferma di validità del certificato CFP o patentino filoviario
– titolari di certificato professionale di tipo KA o KB , quando il rinnovo di tale certificato non coincida con quello dellla patente.

All’atto della visita il cittadino dovrà sottoscrivere, alla presenza della Commissione, la dichiarazione sostitutiva del certificato anamnestico (nel caso non sia richiesto il certificato anamnestico del medico curante) ed il consenso alla trattazione dei dati personali ai sensi del DLgs 196/2003.

Completata, con esito positivo, la procedura telematica di rinnovo il sistema informatico rilascerà una ricevuta attestante l’avvenuta conferma di validità che il medico certificatore dovrà stampare, firmare e consegnare al richiedente.

Non afferiscono alla procedura telematica:
a) i rinnovi contestuali di patente e di formazione di tipo CQC;
b) i rinnovi di validità di patente speciale quando è necessario sottoporre il titolare ad esperimento di guida;
c) i declassamenti di patente con contestuale conferma di validità
d) le domande di conferma di validità presentate prima di quattro mesi dalla data di scadenza della validità della patente stessa

Nei casi a), b) e c), successivamente alla visita medica, il rinnovo dovrà essere effettuato presso l’Ufficio della Motorizzazione Civile.

La norma vigente ha abolito il tagliando adesivo di rinnovo in quanto ad ogni conferma di validità viene emessa una nuova patente di guida che sarà inviata al titolare della stessa, per posta assicurata con spese a carico del destinatario, all’indirizzo indicato in fase di rinnovo.
La marca da bollo viene sostituita dall’imposta di bollo di € 16.00, da versare sul c.c.p. n.4028.
Nel caso di mancato ricevimento della patente entro 15 giorni dalla visita medica, il cittadino potrà contattare, al numero verde 80097416, il servizio che fornirà tutte le informazioni riguardanti la spedizione. Il servizio è disponibile 24 ore al giorno, 7 giorni su 7 con risponditore automatico e dalle ore 8,30 alle 14.00 e dalle 14.30 alle 17.30, dal lunedì al venerdì, per parlare con un operatore

ATTESATO ANNUALE
Dopo i 65 anni e fino ai 68 anni per condurre con la patente CE autotreni e autoarticolati di massa complessiva a pieno carico maggiore di 20 t occorre uno specifico attestato da conseguire ogni anno a seguito di una visita specialistica in Commissione medica locale; dopo i 68 anni non si possono più condurre questi veicoli

Dopo i 60 anni e fino ai 68 anni per condurre con la patente D1, D1E, D e DE autobus, autocarri, autotreni, autosnodati e autoarticolati adibiti al trasporto di persone occorre uno specifico attestato da conseguire ogni anno a seguito di una visita specialistica in Commissione medica locale; dopo i 68 anni non si possono più condurre questI veicoli.

Regione Campania

Tel: 0825 291111
Fax: 0825 30824

Via degli Imbimbo, 10/12
83100 Avellino

PEC: protocollo@pec.aslavellino.it
Email: info@aslavellino.it

CF/P.IVA 02600160648